Inizia al Lago di Piediluco il lavoro di Francesco Pomero e Alex Dovigo di AbeOS con la Nazionale di Canottaggio della Romania

Senza Categoria

Francesco Pomero, dell’Aquila, e Alex Dovigo di Cologna Veneta in provincia di Padova avevano sino a ieri una sola cosa in comune, pur non conoscendosi, ma che li ha portati al Lago di Piediluco (provincia di Terni): sono studenti della Scuola di Osteopatia AbeOS, sede di Raiano il primo, sede di Bologna il secondo. Han fatto subito squadra per il Team GAS (Groupe AbeOS for Sport) ed ora alloggeranno per l’intera settimana nell’incantevole hotel sul lago di Piediluco assistendo con l’osteopatia la Nazionale maggiore di Canottaggio della Romania, circa cinquanta atleti tra uomini e donne. Ragazzi che hanno cominciato, e non da adesso, un duro lavoro che si protrarrà per otto mesi e che li porterà alle Olimpiadi di luglio 2020 a Tokyo. I giochi olimpici sono il sogno di ogni atleta, soprattutto se non è un calciatore, e la Romania del remo, squadra dal palmares di primissimo livello mondiale, ha scelto proprio AbeOS per essere accompagnata sino al momento che conta di più. Saranno giorni duri per Francesco ed Alex, si lavorerà sodo, sino a tardissima sera per trattare con l’osteopatia gli atleti tra i doppi allenamenti. Ma sarà anche per loro una gioia professionale unica, soprattutto quando vedranno quei canottieri negli schermi dei loro televisori a luglio, se poi pendesse del metallo al collo … meglio se non ne parliamo! Buon lavoro Alex e Francesco.

Nella foto (archivio AbeOS): a sinistra Francesco Pomero e a destra Alex Dovigo nell’hotel sede della Nazionale di Canottaggio della Romania a Piediluco


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *