AbeOS Raiano: al via la seconda sperimentazione di didattica con il PBL (Problem Based Learning), il tema è la geriatria.

Dalla Scuola

Dopo la prima felice sperimentazione realizzata meno di un mese fa con la pneumologia, è tornata al Campus AbeOS di Raiano la sperimentazione con una metodologia didattica più innovativa: il Problem Based Learning (PBL). Il metodo didattico appartiene alla famiglia dei metodi definiti come peer learning (apprendimento tra pari). La cosa non è certo nelle corde naturali e spontanee del docente italiano, abituato a muoversi nell’aula sul palcoscenico della cattedra, ma è pur vero che, essendo i docenti italiani tra i migliori al mondo, la capacità di innovazione unita ad un attitudine innata può generare un risultato didattico veramente importante. Nella Scuola di Osteopatia AbeOS il docente incaricato di realizzare le tre sperimentazioni in PBL è il Direttore Generale Marcello Luca Marasco, non tanto per il suo ruolo nella scuola o per leconoscenze di base ma, soprattutto, per il suo curriculum che vede anche una formazione con master triennale in Counseling Relazionale ad indirizzo media-comunicativo.

un momento di lavoro in gruppo di oggi

Anzi, primo osteopata in Italia a divenire anche un Counselor. Dalla prima sperimentazione è emerso subito come le capacità e competenze comunicative del docente, più ancora delle sue conoscenze scientifiche, siano alla base del successo del PBL tra gli studenti, unitamente alla maggiore stimolazione derivante dalle situazioni veritiere, più collegate al mondo reale, dei problemi avanzati. Dopo la pneumologia gli studenti di AbeOS si sono trovati nella giornata di oggi a dover risolvere un problema inerente la geriatria. Lo schema di lavoro prevedeva per oggi il brainstorming iniziale, dove si evidenziavano tutte le idee del gruppo inerenti il problema e il piano d’azione. Durante la prossima settimana gli studenti ricercheranno le informazioni e studieranno quel che serve a risolvere il problema. Nell’ultimo incontro completamento, rifinitura e redazione della soluzione.

Nelle foto (archivio AbeOS): momenti di lavoro durante la lezione di geriatria con metodologia d’insegnamento tipo problem based learning.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *