Ultimi giorni a Bucarest con la Nazionale Rumena di canottaggio per lo studente AbeOS Sandro Fioretti

Senza Categoria, Sport

Volge al termine l’esperienza al Centro Federale del Lago di Snagov di Bucarest per lo studente AbeOS Sandro Fioretti. In settimana rientro in Italia dopo dieci giorni con l’intera Nazionale Rumena di Canottaggio, assoluti e junior, maschile e femminile. Una vera e propria armata di circa novanta atleti assistiti per l’osteopatia dal futuro osteopata marchigiano. Altra nota estremamente positiva è la netta distinzione dalla fisioterapia che, nella nazionale della Romania, è fatta nei trattamenti agli atleti: i fisioterapisti somministrano fisioterapia, gli osteopati fanno sedute di osteopatia, il tutto in coordinamento con i medici, mai mescolamenti che qui sono ritenuti poco produttivi. Una bella faticaccia per Sandro visti i ritmi dei trattamenti, spesso serali per consentire il doppio allenamento quotidiano agli atleti. Il coordinamento e lo scambio di dati è stato continuo in questi giorni con il capitano del Team GAS (Groupe AbeOS for Sport), Marcello Luca Marasco. E’ da ottobre 2018 che i canottieri rumeni sono assistiti in modo continuativo dagli osteopati e studenti di AbeOS, nella prossima settimana, mentre un aereo riporterà Sandro Fioretti in Italia, un secondo porterà contemporaneamente Francesco Senigagliesi (altro marchigiano, studente AbeOS in attesa della sola discussione della tesi) a Bucarest per non lasciare scoperto nemmeno un giorno. Poi da dicembre la nazionale olimpica della Romania si sposterà al Lago di Piediluco (Terni) per il ritiro sino ad aprile. E per tutto quel periodo gli studenti che affiancheranno la Nazionale saranno due. La lunga marcia verso le Olimpiadi di luglio 2020 verso Tokyo è cominciata, la Romania è in buone mani sulla strada per la conquista delle medaglie nel paese del sol levante.

Nella foto collage (fonte archivio AbeOS), da sinistra: Francesco Senigagliesi e Sandro Fioretti, il Direttore AbeOS e capitano del Team GAS Marcello Luca Marasco mentre firma le due bandiere della Romania (maschile e femminile) che andranno a Tokyo dove ci sarà anche AbeOS.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *