Finiti i mondiali di canottaggio Under 23 in Florida: la Romania porta a casa un oro, un bronzo e tante certezze.

Sport

Nello scorso fine settimana sono andati in scena i Campionati Mondiali di Canottaggio Giovanili (under 23). La nazionale rumena, seguita per l’osteopatia dalla Scuola AbeOS, è stata ovviamente presente. Si torna a casa con la medaglia d’oro e la laurea di Campioni del Mondo per i maschi nell’equipaggio a due canottieri, e con la medaglia di bronzo delle ragazze nell’equipaggio a 4.

I ragazzi rumeni, con l’oro al collo, nel momento dell’inno nazionale della Romania, gli equipaggi della Lituania e della Grecia li accompagnano nel podio.

Belle conferme (e amarezza allo stesso tempo) per due quarti posti e un quinto; in questi casi sai di essere nel gotha dei più forti, ma il podio ad un passo brucia un po’. Ma queste sono le gare e, a questi livelli, basta un niente per passare dalla gloria alla polvere. Intanto mentre la Nazionale Rumena Junior gareggiava nelle acque statunitensi, i ragazzi della Romania Senior hanno continuato ad allenarsi nel Centro Federale del Lago di Snagov, a Bucarest; affidati alle mani dell’osteopata Gianluca Cavallini del Team GAS (Groupe AbeOS for Sport). Gianluca ha quasi terminato il suo lavoro nella nazione del Conte Dracula, a giorni si darà il cambio con Luca D’Agostini, anche lui del team GAS. Luca dovrà lavorare sodo sino al momento della partenza della squadra (il 20 agosto) per l’Austria dove sono attesi dal bacino gare dei Campionati del Mondo Senior e dal capitano del Team GAS, Marcello Luca Marasco. La prestazione di massimo livello, come si può vedere, è fatta di grandi sacrifici, e il sudore non cola solamente dagli atleti. Forza Romania! Ogni tuo successo è una medaglia virtuale anche per AbeOS.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *