AbeOS con la Romania ai Campionati Europei di canottaggio in Svizzera: è pioggia di medaglie

Sport

E’ stato davvero un week end impegnativo quello appena trascorso, ma ricco di soddisfazioni, son fioccati febbroni da cavallo, ore e ore sotto al sole lavorando con gli atleti ma alla fine la pioggia di medaglie e di finali ha ripagato del grande lavoro svolto. Ma procediamo con ordine. Si sono tenuti a Lucerna, in Svizzera, presso quello che è considerato un tempio del canottaggio, il lago Rotsee, i campionati europei di canottaggio 2019, la scuola di osteopatia AbeOS segue la nazionale rumena dall’ottobre 2018 sia per l’assistenza sanitaria osteopatica, sia per progetti di ricerca e studio sul canottaggio con due differenti team che sono stati strutturati in AbeOS. Dopo la gara a Piediluco in Italia, l’appuntamento svizzero era un primo banco di prova della collaborazione tra la scuola e la federazione. A Lucerna hanno lavorato per AbeOS Marcello Luca Marasco e Iulian Steriu, studente della sede di Bologna di nazionalità rumena (bella questa cosa). Gli atleti sono stati trattati negli immediati pregara e postgara. La nazionale rumena ha ottenuto la qualificazione agli europei con un numero notevole di equipaggi e di canottieri (oltre 50), questo ha comportato un lavoro enorme per lo staff degli osteopati che hanno lavorato dalle 7 di mattina alle 7 di sera sotto il sole, tanto da far conquistare nell’ultimo giorno delle finali un bel febbrone da cavallo a Marcello Marasco, poco male visto come è andata a finire. Infatti grande è stata la soddisfazione per il risultato ottenuto: le barche con targa ROU ottengono ben 9 finali, 6 volte salgono sul podio con un bronzo, 4 argenti e, ciliegina sulla torta, la conferma nella gara più spettacolare dell’otto con timoniere dove confermano l’oro già vinto nella precedente edizione dei campionati con un finale che neanche un motoscafo avrebbe potuto reggere. Il piano di assistenza di AbeOS ora prevede la partenza di un osteopata del team GAS (Group AbeOS for Sport) verso Snagov, poi l’assistenza durante la coppa del mondo a Rotterdam in Olanda e un assistenza continua sino ai campionati del mondo di Linz dove AbeOS vi arriverà con uno staff più nutrito.

Nella foto collage (fonte AbeOS): in alto a destra Iulian Seriu al centro tra due equipaggi freschi vicecampioni europei. In alto al centro: la clinica AbeOS organizzata presso il Rowing Center di Rotsee a Lucerna vede impegnato Marcello Luca Marasco con l’atleta del singolo poco prima della gara (sarà medaglia d’argento) sotto l’occhio attento di un allenatore. In alto a destra: Iulian Steriu con il Commissario Tecnico della nazionale rumena Antonio Colamonici. In basso a sinistra: una veduta del lago Rotsee e del Rowing Center di Lucerna. In basso a destra: l’equipaggio dell’otto con si riconferma campione europeo 2019 (già campione 2018) e posa con la presidentessa della Federazione Rumena di Canottaggio, Elisabetta Lipa, una leggenda di questo sport con le sue 21 medaglie conquistate tra olimpiadi e mondiali, di cui cinque d’oro nelle olimpiadi tra il 1984 e il 2004


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *