Per il Team GAS di Osteopati AbeOS prima settimana a Bucarest con la Nazionale della Romania dopo gli europei di canottaggio e dopo i quattro mesi di ritiro italiano.

Dalla Scuola

Non si ferma l’assistenza osteopatica alla Nazionale di Canottaggio della Romania da parte del Team GAS (Groupe AbeOS for Sport) nato all’interno della Scuola di Osteopatia AbeOS. Prima settimana di assistenza al Centro Federale di Snagov, a due passi da Bucarest, dopo i Campionati Europei assoluti tenutisi sul Lago di Varese dal 9 all’11 di aprile, e che hanno visto le gioie di 2 medaglie d’oro e 4 d’argento. E si parte proprio con il capitano del Team GAS: Marcello Luca Marasco a cui seguiranno presenze di studenti e osteopati AbeOS sino alle Olimpiadi di Tokyo. Nei quattro mesi che i canottieri rumeni hanno vissuto in Italia, sul Lago di Piediluco nei pressi di Terni, si sono alternati molti studenti e osteopati di AbeOS (oltre all’evento di Varese), ricordiamo i loro nomi: Francesco Senigagliesi, Manuela Di Vito, Gianluca Cavallini, Sandro Fioretti, Salvatore Rubino, Mattia Villa, Stefano Allegrini, Andrea Troiani, Marco Nardo, Filippo Liberati, Luigi Pennino, Michele Rea, Francesca Tafuri, Eric Pellisier, Mattia Scapinelli. Incredibile esperienza clinica e umana per loro, ma anche curricolare, oltre alle gioie del vivere lo sport dall’interno di una nazionale di altissimo livello mondiale. Auguriamo buona osteopatia agli osteopati che saranno ospitati a Snagov. Non possiamo dimenticare i complimenti verso la Federazione di Canottaggio della Romania che dimostra una visione modernissima verso la medicina osteopatica (ben distinta ma sinergica rispetto alla fisioterapia e ai medici in questo team).

Nella foto tratta dall’archivio AbeOS: un osteopata del Team GAS in trattamento pre-gara ad un evento passato per Amalia Beres, eccezionale canottiera dell’imbarcazione dell’otto femminile (pluricampione europeo) con le unghie dipinte con il tricolore rumeno sulla sigla ROU che identifica le barche della Romania.