Continua a Piediluco l’assistenza di AbeOS alla Nazionale di Canottaggio della Romania

Sport

Per lo sport del canottaggio il 2021 sarà un anno estremamente denso. Dopo la stagione 2020 svuotata di regate per le restrizioni sanitarie, ovvio che ne seguisse una senza tempo di prendere fiato. Sarà l’anno dei campionati europei (ad aprile a Varese), poi a maggio una regata organizzata a Lucerna (Svizzera) per mettere in palio gli ultimi lasciapassare per essere sulla linea di partenza delle olimpiadi giapponesi di Tokyo (a luglio) e dei campionati mondiali, ancora in oriente ma stavolta nella metropoli cinese di Shanghai, nel mese di ottobre. Tra le nazionali più forti del mondo c’è la Romania, in questo periodo con condimento all’italiana. Infatti il Commissario Tecnico è Antonio Colamonici e l’assistenza osteopatica è fornita dalla Scuola di Osteopatia AbeOS. Responsabile del progetto il Direttore Marcello Luca Marasco, osteopati sul campo, oltre a lui, tutti i suoi studenti. In questo momento oltre 50 canottieri rumeni della nazionale maggiore sono in ritiro sulle acque del Lago di Piediluco nell’Umbria ternana, e AbeOS, che segue costantemente questa squadra dall’autunno del 2018, interrotta solo dalle restrizioni CoVi, è ovviamente presente. In questa settimana si è recato nella sede del ritiro Marcello Marasco per effettuare le valutazioni osteopatiche dell’intera squadra, una sorta di “stato dell’arte” della salute (in visione osteopatica) degli atleti olimpionici. Non si vuole lasciare nulla al caso in questo anno di grandi competizioni. Sono state giornate dure, lavorando dalle otto e mezza della mattina sino alle dieci di sera, nulla in confronto del sudore che buttano questi ragazzi nei loro allenamenti massacranti. La Nazionale della Romania avrà costantemente uno o più osteopati del Team GAS (Groupe AbeOS for Sport), anche nelle regate, sino alla fine dei mondiali in Cina. Sarà un anno di fatica il 2021, ma questa parola spaventa poco l’ambiente AbeOS, soprattutto quando si va a caccia di gratificazioni.

Nella foto di copertina (dall’archivio AbeOS): il Team GAS al lavoro sulle sponde del Lago di Piediluco durante il ritiro 2019 della squadra olimpica della Romania.