Continuano le sedute degli osteopati AbeOS a Piediluco: nella scorsa settimana all’opera Sandro Fioretti e Salvatore Rubino. Nel week end le barche rumene hanno gareggiato sul Po a Torino.

Dalla Scuola

Un’altra settimana di sedute di osteopatia, tante, in quel del Lago di Piediluco ad assistere la Nazionale di Canottaggio della Romania che soggiorna sulle acque italiane per il ritiro invernale in preparazione delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Nella passata settimana a rappresentare il Team GAS (Groupe AbeOS for Sport) della Scuola di Osteopatia AbeOS (http://www.abeos.it) sono stati Sandro Fioretti di Jesi (AN) e Salvatore Rubino di Potenza, entrambi studendi dell’ultimo anno della sede di Raiano. Lavoro come sempre intenso, a fianco dei fisioterapisti e dei medici, tante sedute ogni giorno perché di osteopatia nell’ambito sportivo ne serve tanta, soprattutto se va somministrata a circa cinquanta canottieri. Nel fine settimana la Nazionale di Canottaggio della Romania si è spostata a Torino dove, sulle acque del Po, si è svolta la prima competizione dell’anno sportivo, regata che ha visto i canottieri rumeni portare a casa 7 medaglie: 3 ori, 3 argenti e 1 bronzo. Primi passi, meglio dire “vogate”, sulla strada verso Tokyo.

Nella foto (fonte AbeOS): sulle sponde delle acque di Piediluco, a sinistra Salvatore Rubino, a destra Sandro Fioretti.