In AbeOS da quest’anno si insegna l’anatomia con l’ecografo comprato con le donazioni dei pazienti in clinica

Dalla Scuola

La richiesta dei professori di Osteopatia viscerale, Stefano Mangiavillano e Angelo Del Vecchio (entrambi DO e medici), è stata subito accontentata dalla direzione scolastica. Valutati i fondi derivanti dalle libere donazioni al Dipartimento di Ricerca della scuola che i pazienti hanno lasciato per i loro trattamenti (ricevuti dagli studenti e supervisionati dai tutor) nella clinica scolastica. La richiesta avanzata era la possibilità di avere a disposizione un ecografo durante le lezioni di anatomia per mostrare anche le reali posizioni delle strutture. Detto, deciso, fatto. A quel punto, tra fermare il direttore della Scuola di Osteopatia AbeOS oppure un treno in corsa con una mano, l’opzione due è sicuramente la più semplice. Grazie all’intercessione del Prof Stefano Galletti verso un fornitore di apparecchiature, arriva un buon prezzo e la macchina è oggi a disposizione dei docenti, e quindi degli studenti, di AbeOS. E così l’oggettivazione ecografica cresce nella nostra scuola. Altro passo avanti.

Nella foto (fonte AbeOS): la macchina ecografica entrata nel patrimonio del Dipartimento di Ricerca di AbeOS.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *